Università di Pavia – 3D@UniPV

unipv_vetrina

3D@UniPV: Virtual Modeling and Additive Manufacturing for Advanced Materials

Con il termine 3D@UniPV si vuole indicare la scelta dell’Università di Pavia di individuare nella tecnologia di stampa 3D uno dei suoi 5 temi strategici, e quindi in particolare con l’obiettivo di creare un centro per lo studio della manifattura additiva, in grado di rispondere alla crescente domanda proveniente da vari campi applicativi del mondo industriale e medicale.

La stampa 3D, o manifattura additiva, è infatti una tecnologia abilitante sempre più “emergente”, per la quale vi è però ancora molto da investigare in termini di materiali utilizzabili, modellizzazione teorica e virtuale, potenzialità applicative, impatto sui livelli di competitività delle imprese e dei loro modelli di business.

Essa è, inoltre, trasversale a molti settori ed apre le porte a linee di ricerca ed applicazioni nuove e di forte impatto in diversi ambiti, tra i quali quello ingegneristico-industriale-architettonico (materiali, prototipazione, componenti per l’edilizia), matematico (modellazione e simulazione numerica), chimico-farmaceutico (sistemi biocompatibili e a rilascio di farmaci), medicale (modelli e protesi ottimizzate per il paziente), socio-economico (formazione e diffusione della tecnologia, sostenibilità, modelli di business), umanistico (cinematografia e storia dell’arte).

Obiettivo del centro è la creazione di un polo a carattere professionale e multidisciplinare su questa tematica, grazie alla presenza di esperti e competenze provenienti dai diversi settori coinvolti, attento agli spunti di sviluppo ed innovazione che vengono molto frequentemente dall’ambito industriale o imprenditoriale, ma anche capace di dare alla ricerca in ambito 3D una ricaduta applicativa/imprenditoriale. Questa impronta altamente specializzata nei vari ambiti, riunita però in unico centro di riferimento, rappresenta sicuramente un carattere di unicità.

La scelta di creare un centro di manifattura additiva in ambito universitario consentirà anche un’attività di formazione sul tema, la cui importanza strategica per l’inserimento nel mondo del lavoro è testimoniata da uno studio di Wanted Analytics, riportato anche dalla rivista “Forbes”, che attesta come, ad Agosto 2014, il 35% degli annunci da parte di imprese statunitensi interessate ad assumere ingegneri, ha riguardato esperti di stampa 3D!
Parco macchine:
• Stampante FDM 3NTR A4v3, triplo estrusore, camera riscaldata
• Stampante FDM 3NTR A4v2, doppio estrusore
• Stampante FDM Leapfrog Creatr, doppio estrusore, modificata per stampa di elastomeri
• Stampante FDM Leapfrog Creatr HS, doppio estrusore
• Stampante Binder Jetting 3DSYSTEMS PROJET 460 Plus
• Stampante SLA  FORMLABS Form 2
• Stampante Material Jetting Objet-Stratasys, Objet 30 Pro, stampante ad altissima risoluzione che utilizza resine fotopolimeriche

Il presente sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione. Per saperne di più clicca qui
Autorizzo
x